7 luglio 2020


Era da molto tempo che non pubblicavo un piatto salato, e quindi oggi ho rimediato cucinando questi sfiziosi involtini di melanzane e feta.
Un secondo gustoso, facile da preparare, ottimo non solo nel periodo estivo quando questi ortaggi sono al top.
Se poi avete la possibilità di reperire melanzane e pomodorini a km 0, o come nel mio caso del proprio orto, diventa tutto ancora più buono.
La ricetta è tratta da una rivista di cucina ricca di preparazioni sfiziose, che trovo abitualmente nel negozio di alimentari vicino casa.


Ingredienti per 4 persone:
- 1 melanzana grande o 2 piccole (del mio orto)
- 150 g di feta
- 1 cucchiaio di pinoli
- 250 g di pomodorini ciliegia o datterini (del mio orto)
- 4 /5 cucchiai di salsa pronta di pomodoro ciliegino
- 1 spicchio d'aglio
- Olio extra vergine q.b.
- Timo e origano q.b. (del mio orto)
- Peperoncino q.b.(del mio orto)
- Sale e pepe

Preparazione
Tagliate le melanzane nel senso della lunghezza a fette di circa 5 mm e grigliatele su una piastra per 2 minuti per lato.
In una ciotola sbriciolate grossolanamente la feta, unite 1 cucchiaio di olio, le erbe tritate, il pepe, i pinoli tostati e mescolate.
Stendete il composto sulle fette di melanzana, arrotolatele e chiudete con uno stuzzicadenti.
In una padella scaldate l'olio con l'aglio e il peperoncino, fate insaporire e unite i pomodorini lavati e tagliati a metà, e qualche cucchiaio di passata di pomodoro.
Aggiustate di sale e cuocete per circa 10 minuti.
Eliminate l'aglio, unite gli involtini di melanzane e fate andare per altri 10 minuti.
Togliete gli stuzzicadenti e servite gli involtini caldi.
Una buona giornata e a presto con altre ricette sempre qui nella cucina di Fabiola.



1 luglio 2020


Iniziamo il mese di luglio con questa deliziosa ciambella che ha al suo interno dello stracchino e delle  succose ciliegie. Devo dire che io amo molto l'uso dei formaggi nei dolci, in modo particolare ricotta e philadelphia, con lo stracchino ero però un po' scettica ma mi sono dovuta ricredere quando tempo fa ho preparato una torta con le mele molto buona utilizzando questo formaggio.


Ingredienti per una stampo da 24 cm:
- 300 g di farina 00
- 150 g di zucchero semolato
- 3 uova
- 1 bustina di lievito vanigliato
- 80 ml di olio di semi
- 50 ml di latte
- 170 g di stracchino
- Circa 600 g di ciliegie snocciolate
- 2 cucchiai di rum
- Un pizzico di sale
- Zucchero a velo q.b.


Preparazione
Lavate le ciliegie e snocciolatele.
Lasciate da parte 10-12 per decorare la superficie della ciambella, il resto tagliate a pezzetti.
Lavorate con delle fruste elettriche le uova con lo zucchero e un pizzico di sale.
Aggiungete a filo l'olio di semi, il latte e poi lo stracchino a temperatura ambiente continuando a mescolare con le fruste.
Inserire gradatamente la farina setacciata con il lievito vanigliato.
Inglobate le ciliegie a pezzetti.
Trasferire il composto in uno stampo da ciambella imburrato e infarinato.
Decorate la superficie con le ciliegie intere lasciate da parte.
Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 45-50 minuti.
Fate raffreddare e decorate con zucchero a velo.
Un saluto e a presto con altre ricette.



27 giugno 2020



Quanto amo le ciambelline al vino rosso, una ricetta tipica laziale molto semplice realizzata  con pochi ingredienti ma di una bontà unica.
Io quando vado a mangiare con la mia famiglia ad Ariccia;una località dei castelli romani, come fine pasto le prendo sempre per inzupparle in una deliziosa romanella.
Devo dire però che non avevo non avevo mai provato a farle e così durante il periodo del lockdown mi sono messa all'opera preparando delle  deliziose ciambelline che sono piaciute tantissimo.

Ingredienti per circa 40 ciambelline:
- 600-700 g di farina
- 1 bicchiere di olio extra vergine (circa 200 ml)
- 1 bicchiere di zucchero semolato
- 2 bicchieri di vino rosso (possibilmente dei castelli romani)
- Un pizzico di sale
- Mezzo cucchiaino di lievito per dolci
- Zucchero semolato q. b. per spolverare le ciambelline

Procedimento
Formare una fontana con la farina.
Aggiungere lo zucchero, il lievito e un pizzico di sale.
Impastare aggiungendo gradualmente l'olio e il vino.
Lasciare riposare l'impasto per mezz'ora a temperatura ambiente.
Prendere un pezzetto d'impasto lavorarlo dandogli la forma di un cilindro e unire le due estremità formando le ciambelline.
Passarle in una ciotola piena di zucchero semolato bianco e trasferire su una teglia foderata con carta forno.
Cuocere in forno ventilato preriscaldato a 180° per 25-30 minuti e comunque fino a doratura.
Lasciare raffreddare e mangiare, da sole o inzuppate nel vino.
Baci e alla prossima ricetta.

23 giugno 2020


L'estate è arrivata, ma ancora non fa quel caldo afoso e umido e fortunatamente io abito in un posto di mare dove è sempre molto ventilato.
Comunque in  questo periodo si ha più voglia di dolci freschi, senza cottura, veloci da fare, realizzati con frutta di stagione come questo delizioso semifredddo alle pesche.


Ingredienti per 8-10 persone (stampo da plumcake)
- 250 g di mascarpone
- 200 ml di panna vegetale già zuccherata
- 150 g yogurt greco alle pesche
- 170 g di latte condensato (un tubetto)
- 4 pesche
- 2-3 cucchiai di limoncello
- 6-7 cucchiai di marmellata di pesche


Preparazione
Montate la panna e conservatela in frigo.
In una ciotola inserite il mascarpone a temperatura ambiente, il latte condensato e lo yogurt greco.
Amalgamate il tutto con delle fruste.
Sbucciate le pesche e tagliatene una a fette e le altre a dadini.
Inglobate i dadini di pesche nel composto preparato aggiungendo anche 2-3 cucchiai di limoncello.
Unite la panna montata con movimenti delicati dal basso verso l'alto fino ad ottenere un crema omogenea.
Rivestite uno stampo da plumcake con pellicola per alimenti e sul fondo adagiate la pesca tagliata a fette.
Ricoprite con la metà della farcia poi aggiungete la marmellata di pesche.
Terminate con la restante crema livellando bene la superficie e coprendo con la pellicola trasparente.
Trasferite in freezer per almeno 7-8 ore.
Prima di servire sformate il semifreddo su un piatto da portata e fate ammorbidire a temperatura ambiente per circa 15-20 minuti o anche di più se lo preferite più morbido.
Una buona giornata a tutti e a presto con una nuova ricetta.












10 giugno 2020


Era da tempo che mio figlio minore grande sportivo e amante dei cibi e ingredienti proteici, mi chiedeva il burro di arachidi e allora dopo molta insistenza l'ho accontentato.
Spalmato sulle fette biscottate non è stato tanto gradito e allora ho deciso di utilizzarlo nella preparazione dei Peanut butter cookies: biscotti al burro di arachidi americani friabili e molto buoni.
Perfetti a colazione e a merenda e in qualsiasi momento della giornata.
Chiusi in un contenitore ermetico o in una scatola per biscotti si conservano fino a 2 settimane.
La ricetta l'ho presa qui


Ingredienti per circa 60 biscotti:
- 220 g di farina 00
- 110 g di burro
- 110 g di burro di arachidi morbido
- 1 uovo
- 70 g di zucchero semolato
- 70 g di zucchero di canna
- 5 g di sale
- 1 punta di coltello di bicarbonato di sodio
Preparazione
Montate con delle fruste elettriche i due tipi di zucchero con il burro di arachidi e il burro morbido, fino ad ottenere una crema soffice.
Aggiungete l'uovo continuando a mescolare con le fruste.
Inserite la farina setacciata con il bicarbonato e impastate con le mani velocemente.
Formate una palla, coprite con pellicola per alimenti e fate riposare in frigo per 30 minuti.
Staccate dall'impasto delle palline del peso di 15 g ciascuna e trasferitele in una teglia foderata con carta forno.
Appiattite ogni pallina con due dita e schiacciate la superficie con i rebbi di una forchetta, prima in un verso e poi nell'altro.
Distanziate di 4-5 cm i biscotti tra di loro e fate cuocere in forno statico preriscaldato a 180° per circa 15 minuti e comunque fino a doratura.
Buona giornata e alla prossima ricetta.




















20 aprile 2020


Adoro i dolci con la ricotta, se poi all'impasto uniamo anche una crema alle nocciole ( io ho utilizzato della nutella), la torta diventa paradisiaca.
Morbida ed estremamente golosa, perfetta a colazione e a  merenda farà felice grandi e piccini.


Ingredienti:
-300 g di farina 00
- 150 g di crema alle nocciole (io nutella)
- 250 g di ricotta
- 80 ml di olio di semi
- 100 ml di latte
- 1 cucchiaino di aroma vaniglia
- 3 uova
- 120 g di zucchero
- 1 bustina di lievito per dolci
- 1 bicchierino di rum
- un pizzico di sale
- Zucchero a velo q.b.

Preparazione
Per prima cosa montate le uova con zucchero fino ad arrivare ad un composto spumoso.
Aggiungete a filo l'olio di semi e il latte sempre montando con delle fruste elettriche,
Incorporate la ricotta ben scolata sempre mescolando , l'aroma vaniglia, il rum  e un pizzico di sale.
Inserite gradatamente la farina setacciata  con il lievito.
Per ultimo inglobate a cucchiaiate la nutella.
Trasferite il composto in una tortiera imburrata e infarinata di diametro 24 cm.
Cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 40/45 minuti, fate sempre la prova stecchino se esce asciutto la torta è pronta altrimenti proseguite la cottura ancora per qualche minuto.
Una volta raffreddata, cospargete la superficie con zucchero a velo.
Un saluto e a presto.
Fabiola.







16 aprile 2020


 Dopo una lunga pausa eccomi di nuovo qui nel mio blog a condividere con voi la ricetta dei golosi "Tozzetti alle nocciole": biscotti secchi croccanti tipici della tradizione povera contadina viterbese.
Ricordano nella forma i cantucci toscani ma si distinguono da essi per l'uso esclusivo delle nocciole tostate, che conferiscono loro un sapore ineguagliabile.
La preparazione di questi biscotti non è troppo laboriosa, e sapranno deliziare il palato dei vostri ospiti, a fine pasto, a colazione o per una merenda, soprattutto se accompagnati dal vin santo, che al loro sapore si sposa perfettamente.
Io l' ho preparati alcuni giorni fa, e devo dire che in famiglia sono andati a ruba.


Ingredienti per circa 8 persone:
- 250 g di farina 00
- 1 uovo + 1 tuorlo
- 50 g di olio di oliva
- 150 g di zucchero semolato
- 150 g di nocciole
- 1/4 di bustina di lievito per dolci
- Scorza di limone bio grattugiata
Preparazione
In una ciotola sbattete l'uovo e il tuorlo con lo zucchero, aggiungete la scorza di limone grattugiata, le nocciole tostate e tritate grossolanamente (lasciandone qualcuna intera), l'olio e mescolate.
Aggiungete la farina e il lievito, in più riprese, e amalgamate.
Con le mani formate dei filoni larghi qualche centimetro e lunghi circa 10-15 cm e posizionateli su una teglia foderata di carta forno.
Cuocete per circa 25/30 minuti a 180°, e comunque fino a leggera doratura.
Sfornate e tagliate i filoni a fette di circa 2 cm.
Rimettete in forno alla stessa temperatura per pochi minuti, fino comunque a quando saranno dorati.
Sfornate e fate raffreddare prima di servire.
Il giorno dopo sono ancora più buoni se ne rimarrà qualcuno.
Un bacione e a presto.






21 febbraio 2020


Mamma mia era settembre dalla pubblicazione dell'ultimo post, lo so lo spazio che dedico al mio blog è sempre meno e anche se mi ripropongo di essere più presente con nuove ricette, il tempo sembra sfuggirmi. Oggi però anche se con un giorno di anticipo ho voluto esserci e condividere con voi questa torta buonissima alla panna montata per festeggiare i miei 4 anni di blog.
Era il  22 febbraio 2016 quando aprii "La cucina di Fabiola" e pubblicai il mio primo post e anche se in quest'ultimo anno sono stata molto assente nel mio angolino virtuale, è stata ed è tutt'ora un'esperienza bellissima, ho scoperto ed appreso molto da questo mondo: come tecniche di preparazione, ingredienti e ricette a me sconosciute, senza contare le belle persone con le quali ho avuto modo anche se solo virtualmente di condividere quest' avventura.
Offro quindi a tutti voi una fetta di questo dolce, vi auguro una buona giornata e non faccio promesse perché so che non riuscirò a mantenerle, spero solo di rivedervi presto con nuove preparazioni.
Comunque se volete potete anche seguirmi sul mio profilo instagram  dove molto più spesso del blog pubblico qualche nuova ricetta o condivido alcune dell'archivio che avete particolarmente apprezzato.
La ricetta di questo dolce è tratta dal blog Tavolartegusto della bravissima Simona Mirto dove ogni preparazione è una garanzia, qui la sua ricetta alla quale non ho apportato nessuna modifica, ho solo farcito la torta con della marmellata homemade, ma se preferite potete lasciarla anche al naturale perché è ugualmente buona. Morbidissima si scioglie letteralmente in bocca ad ogni morso e si mantiene soffice per più giorni.


Ingredienti per uno stampo da 20 cm:
- 180 g di farina 00
- 150 g di zucchero semolato
- 250 g di panna fresca liquida
- 2 uova grandi
- 14 g di lievito per dolci
- la buccia grattugiata di un limone non trattato
- la buccia grattugiata di un'arancia non trattato
- 5/6 cucchiai di marmellata che preferite
- Zucchero a velo q. b.


Preparazione
Montate le uova (devono essere grandi se sono medie aggiungete un cucchiaio sbattuto di un'altro uovo e se sono piccole utilizzatene 2 e mezzo) a temperatura ambiente con lo zucchero e le bucce di limone ed arancio, fino ad arrivare ad un composto gonfio e spumoso.
Setacciate la farina con il lievito.
Montate la panna ( lasciatela prima di utilizzarla un poco a temperatura ambiente) quella  liquida del banco frigo e non quella a lunga conservazione tipo hoplà) a velocità media, la panna fresca se montata troppo rischia di cagliare, deve essere densa ma non troppo dura.
Inglobate al composto di uova la farina amalgamando sempre con delle fruste elettriche e infine aggiungete la panna montata unendola con una spatola al composto con movimenti dal basso verso l'alto.
Imburrate e infarinate uno stampo a cerniera apribile e versate l'impasto.
Cuocete in forno statico preriscaldato a 170° per circa 40/45 minuti ( il tempo è indicativo e dipende sempre dal proprio forno, dopo 40 minuti fate la prova stecchino, se esce pulito è cotta altrimenti proseguite la cottura per altri 5 minuti).
Una volta cotta sfornate e lasciate raffreddare completamente.
Tagliate la torta a metà, farcitela con della marmellata e ricoprite con zucchero a velo.
In un porta torte si mantiene soffice e fragrante per 3 giorni.








.
trova ricetta