Torta alla panna montata (senza burro e olio)

21 febbraio 2020


Mamma mia era settembre dalla pubblicazione dell'ultimo post, lo so lo spazio che dedico al mio blog è sempre meno e anche se mi ripropongo di essere più presente con nuove ricette, il tempo sembra sfuggirmi. Oggi però anche se con un giorno di anticipo ho voluto esserci e condividere con voi questa torta buonissima alla panna montata per festeggiare i miei 4 anni di blog.
Era il  22 febbraio 2016 quando aprii "La cucina di Fabiola" e pubblicai il mio primo post e anche se in quest'ultimo anno sono stata molto assente nel mio angolino virtuale, è stata ed è tutt'ora un'esperienza bellissima, ho scoperto ed appreso molto da questo mondo: come tecniche di preparazione, ingredienti e ricette a me sconosciute, senza contare le belle persone con le quali ho avuto modo anche se solo virtualmente di condividere quest' avventura.
Offro quindi a tutti voi una fetta di questo dolce, vi auguro una buona giornata e non faccio promesse perché so che non riuscirò a mantenerle, spero solo di rivedervi presto con nuove preparazioni.
Comunque se volete potete anche seguirmi sul mio profilo instagram  dove molto più spesso del blog pubblico qualche nuova ricetta o condivido alcune dell'archivio che avete particolarmente apprezzato.
La ricetta di questo dolce è tratta dal blog Tavolartegusto della bravissima Simona Mirto dove ogni preparazione è una garanzia, qui la sua ricetta alla quale non ho apportato nessuna modifica, ho solo farcito la torta con della marmellata homemade, ma se preferite potete lasciarla anche al naturale perché è ugualmente buona. Morbidissima si scioglie letteralmente in bocca ad ogni morso e si mantiene soffice per più giorni.


Ingredienti per uno stampo da 20 cm:
- 180 g di farina 00
- 150 g di zucchero semolato
- 250 g di panna fresca liquida
- 2 uova grandi
- 14 g di lievito per dolci
- la buccia grattugiata di un limone non trattato
- la buccia grattugiata di un'arancia non trattato
- 5/6 cucchiai di marmellata che preferite
- Zucchero a velo q. b.


Preparazione
Montate le uova (devono essere grandi se sono medie aggiungete un cucchiaio sbattuto di un'altro uovo e se sono piccole utilizzatene 2 e mezzo) a temperatura ambiente con lo zucchero e le bucce di limone ed arancio, fino ad arrivare ad un composto gonfio e spumoso.
Setacciate la farina con il lievito.
Montate la panna ( lasciatela prima di utilizzarla un poco a temperatura ambiente) quella  liquida del banco frigo e non quella a lunga conservazione tipo hoplà) a velocità media, la panna fresca se montata troppo rischia di cagliare, deve essere densa ma non troppo dura.
Inglobate al composto di uova la farina amalgamando sempre con delle fruste elettriche e infine aggiungete la panna montata unendola con una spatola al composto con movimenti dal basso verso l'alto.
Imburrate e infarinate uno stampo a cerniera apribile e versate l'impasto.
Cuocete in forno statico preriscaldato a 170° per circa 40/45 minuti ( il tempo è indicativo e dipende sempre dal proprio forno, dopo 40 minuti fate la prova stecchino, se esce pulito è cotta altrimenti proseguite la cottura per altri 5 minuti).
Una volta cotta sfornate e lasciate raffreddare completamente.
Tagliate la torta a metà, farcitela con della marmellata e ricoprite con zucchero a velo.
In un porta torte si mantiene soffice e fragrante per 3 giorni.








.

4 commenti:

  1. Tantissimi auguri Fabiola, sono sempre felice di ritrovarti...speciale questa torta: davvero soffice come una nuvola, ti auguro tutto il meglio e ti abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Ciao Fabiola, che meraviglia rileggerti. Ti confesso che sono passata più di una volta a vedere e ora eccoti qui !!!! Adoro la torta alla panna montata e con la farcia di marmellata dev'essere una delizia. Tanti auguri al tuo blog e un abbraccio a te.

    RispondiElimina
  3. Ciao Fabiola, che bella torta, si riesce a vedere il ivello di morbidezza che associata alla farcia la rendono appetitosa e invitante.
    Da oggi ti seguo con piacere.
    Ciao Marco

    RispondiElimina

trova ricetta